LA TUA AGENZIA DI VIAGGIO AD APRILIA
fabiana@avventureesotiche.it    06 9275242

MALDIVE – VI RACCONTO LA MIA AVVENTURA ESOTICA…

Era la seconda volta per me alle Maldive, durante il mio soggiorno mi misi d’accordo con la proprietà alberghiera così da organizzarmi una notte in un isola deserta. Viaggio con mio marito di 39 anni e la mia bimba di 6, ma quell’unica notte indimenticabile volevo concedermela in totale solitudine. Dopo svariate opere di convincimento ci riuscii!
Mi portarono sull’isola alle 17.00 e mi lasciarono un telefono satellitare, 6 bottiglie di acqua, la cena e una decina di asciugamani. Avevo appuntamento per rientrare alle 6 di mattina del giorno dopo. Appena sbarcata dal dhoni, la tipica imbarcazione maldiviana, faceva ancora molto caldo, ero carica, estasiata dal mare e dalla natura selvaggia che mi circondava. Passai il tempo prima del tramonto a fare bagni, raccogliere fiori e ad osservare strani animaletti che camminavano sulla sabbia… Preparai il “letto” in un gazebo di fortuna diroccato, e attesi… Iniziò a calare la notte, li venni presa un po’ dal panico, il silenzio era quasi rumoroso, sentivo solo le onde del mare che si infrangevano con più forza per via del vento che si stata alzando, il buio stava inghiottendo tutti i colori e con essi anche le mie certezze. Mi gustai il tramonto che vedete qui sotto con dei lacrimoni grandi come una goccia di pioggia tropicale, mi emozionai tantissimo, non avevo mai fatto un viaggio introspettivo nel silenzio e con le mie paure.
Venni colta più volte dall’idea di prender quel telefono satellitare e chiamare per esser prelevata in anticipo, ma resistetti. Infondo non c’era nessuno sull’isola, e fuggire sarebbe stato a significare che l’unica vera paura che provavo era di me stessa. Provai a poggiarmi nel gazebo, sopra una panca di legno marcio e mi coprii con tutti e dieci gli  asciugamani, l’umidità ti penetrava nelle ossa e mi provocava dei brividi incredibili ma, forse, il vero freddo era nella mia ragione… Lo superai quando chiusi gli occhi più o meno alle 2.00. Il giorno giunse verso le 5, mi alzai, raggiunsi la riva, allargai le braccia e respirai profondamente a pieni polmoni. Quel l’odore ancora oggi non sono più riuscita a sentirlo… Odore di libertà, passione per i viaggi e sale marino….
Fabiana Raffani
foto di Avventure Esotiche.
foto di Avventure Esotiche.foto di Avventure Esotiche.foto di Avventure Esotiche.
Informazioni sull'autore